Frutti del Piemonte

Frutti del Piemonte

mele_pere_ituve_it

La decisione di dipingere alcuni dei più rappresentativi frutti del Piemonte non è stata sicuramente casuale; vivo, infatti, nel cuore di un’area assai propizia alla loro coltivazione, grazie alle particolari caratteristiche del suolo e alle favorevoli condizioni climatiche. I ritratti botanici di alcune delle varietà presenti fanno parte di uno studio che, pur non essendo esaustivo, vuole essere un doveroso tributo a tale prezioso patrimonio genetico.

Il Piemonte è notoriamente assai rinomato per la produzione di pregevoli vini rossi oltre che di ottimi bianchi e spumanti. Nomi come Nebbiolo, Uva rara e Vespolina o Moscato, Arneis ed Erbaluce, evocano in ogni appassionato l’immagine di grappoli sontuosi e aromatici che cure sapienti e assidue sapranno trasformare in vini di altissima qualità ed eccellenza, per soddisfare la vista, l’olfatto e il palato dei più fini intenditori.

Non va dimenticata, inoltre, la produzione locale di mele e pere tipiche, presenti specialmente in Valsesia e nelle valli del Biellese, che era stata quasi totalmente abbandonata in passato. Negli ultimi decenni, però, gruppi di appassionati hanno raccolto e catalogato con competenza e dedizione le antiche cultivar, al fine di salvaguardarle e valorizzarle, perché l’identità di un territorio si conserva anche attraverso i sapori e i profumi delle epoche trascorse.

 

Lidia Vanzetti